Parrocchia
Santa Maria Assunta

Arcipretura di Francavilla di Sicilia(ME)

La Storia della Parrocchia di Francavilla di Sicilia

La pagina della storia dell'arcipretura è stata cancellata per problemi da verificare relativi al copyright.

L'Arcipretura è stata fondata nel 1575.

Nel 1964, il sacerdote Orazio Edmondo Fallone diviene arciprete di Francavilla di Sicilia.

Dopo trentanove anni, il 6 Luglio 2003, l'arciprete Orazio Edmondo Fallone lascia il posto a Padre Giuseppe Currò nato a Milazzo l'8 Dicembre 1967 ed ordinato nella Cattedrale di Messina il 23 Settembre 1995. Don Giuseppe, inizia il suo mandato nell'Isola di Salina (ME), dopo un anno si trasferisce a Fondachelli-Fantina (ME) e dopo sette anni si trasferisce a Francavilla. A Don Giuseppe si deve la nascita del G.A.F. (Gruppo Adolescenti Francavilla), la riapertura della casa Canonica di Viale Europa(per l'oratorio estivo 2006), il restauro della tela dell'Immacolata (chiesa Annunziata) e di altre 7 tele appartenenti alla parrocchia (3 presenti nei muri della chiesa Annunziata), la scoperta del culto di Sant'Euplio in occasione del XVII centenario del martirio del santo, a seguito di congressi e pellegrinaggi a Catania (dov'è compatrono) e a Trevico, provincia di Avellino, (dov'è Patrono e dove risiede il corpo di Sant'Euplio), la venuta a Francavilla della Madonna del Tindari nel maggio del 2006.

Dopo poco più di 3 anni a Francavilla, il 3 Settembre 2006, Padre Giuseppe Currò lascia la parrocchia Santa Maria Assunta per la parrocchia di San Francesco di Paola a Barcellona Pozzo di Gotto(ME).

In qualità di Vicario del Vescovo per la zona dell'Alcantara, diventa Amministratore Parrocchiale Padre Carmelo Lupò (Parroco di Gaggi), a cui viene affiancato, proprio per Francavilla, Padre Roberto Currò, in qualità di vice parroco di Gaggi.

Il 14 Luglio 2007 Padre Giuseppe Albano prende le redini della parrocchia, aiutato, e solo ora ufficialmente come vice parroco di Francavilla, da Padre Roberto Currò.

Sono le HH.MM.SS del GG.ME.AA Oggi si festeggia
Sant' Agnese Vergine e martire
©Copyright alextre